Weekend low cost a Venezia

Un week-end solo non basta per vedere ed ammirare tutto ciò che la città di Venezia ha da offrire (a mio parere servirebbe minimo una settimana) ma è di sicuro un tempo sufficiente per lasciarsi avvolgere dalla magica atmosfera della città sull’acqua, una delle città più romantiche al mondo.
ponte di rialtoOgni anno Venezia è visitata da numerosi turisti ed è una meta ambita per tutti i visitatori stranieri e forse, proprio per questo motivo, un breve weekend a Venezia potrebbe costare una cifra non del tutto irrisoria.
Per visitare la città di Venezia e nel contempo, risparmiare abbastanza soldi da potersi ripagare il viaggio di ritorno, bastano solo pochi ed astuti accorgimenti per evitare di finire sul lastrico. Inizierò questa breve guida, che potremmo intitolare VISITARE VENEZIA RISPARMIANDO,  indicando la prima (e fondamentale) attività alla quale rinunciare a Venezia (per chi desidera risparmiare) purtroppo sto parlando del giro in gondola: una cosa molto romantica, certo, ma i prezzi sono esorbitanti, a meno che non accettiate di dividere la gondola con altre persone, ma a questo punto.. addio romanticismo!


I Trasporti

Per chi, in città, non ha mete precise ed orari stabiliti, il consiglio è quello di spostarsi a piedi, senza usare i vaporetti: potrete scoprire anche gli angoli più nascosti e meno affollati della città e godere degli splendidi paesaggi che si aprono ad ogni angolo. Per chi, invece, ha mete precise da visitare, nonché orari da rispettare, è possibile usare i vaporetti: il biglietto di corsa semplice (validità di 60 minuti dalla timbratura) costa € 5,00; il Biglietto 24 (validità di 24 ore dalla timbratura) costa € 12,00, oppure il biglietto tre giorni (validità di 72 ore dalla timbratura) al prezzo di € 25,00.

I Musei
Un altro problema per chi desidera visitare non solo la città di Venezia ma anche i suoi musei e le sue chiese, sono i biglietti, infatti, oltre alle interminabili code bisogna sopportare anche gli alti prezzi d’ingresso: il biglietto intero per visitare i musei di Piazza San Marco, ad esempio, costa ben 12 euro, lo stesso prezzo della salita alla Torre dell’Orologio. Il mio consiglio è quello di avvalersi della Museum Pass (del costo di 18 euro e la validità di 6 mesi) con 18 euro è possibile visitare tutti i Musei principali di Venezia: Palazzo Ducale, Museo Correr, Museo Archeologico Nazionale, Biblioteca Nazionale Marciana, Ca’ Rezzonico, Museo del Settecento Veneziano, Casa di Carlo Goldoni, Museo di Palazzo Mocenigo e Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume, Ca’ Pesaro, Galleria Internazionale d’Arte Moderna, Museo d’Arte Orientale, le mostre del Museo Fortuny, il Museo del Vetro di Murano ed il Museo del Merletto di Burano.
Esiste, inoltre, numerose altre agevolazioni: la VENICEcard è una carta sconti creata dal Comune di Venezia che, a seconda dell’età e del tempo di validità (12 ore, 48 ore o 7 giorni), permette l’utilizzo illimitato dei mezzi di trasporto, l’ingresso gratuito o ridotto in alcune chiese e musei, sconti per parcheggi e strutture ricettive, nonché numerose altre agevolazioni; la VENICEcard è acquistabile solo su prenotazione, per informazioni visitare il sito internet.

Gli Alberghi
Se volete risparmiare anche sull’alloggio, abbandonate l’idea di avere una camera con vista sul Canalgrande: a Venezia esistono numerosi alberghi economici ma sono piuttosto decentrati. La soluzione migliore è sicuramente quella di soggiornare a Mestre (tra hotel, B&B e campeggi, vi sono numerose strutture ricettive economiche) in quanto è attivo un servizio di vaporetti che vi condurrà comodamente nel centro di Venezia.

Speak Your Mind

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.