Chiude i battenti il cetriolone

In sordina, senza troppo clamore, italia.it è stato chiuso.
Un sito pessimo, nella forma e nei contenuti, costato troppo in termini monetari e di immagine. Molti rimpiangono i soldi perduti io personalmente approvo la chiusura del sito nell’ottica dello "stop loss". Inutile piangere sul latte versato, proviamo almeno a fermare i danni per il futuro.
Resto tutt’ora convinto che il progetto migliore, semplice ed economico sarebbe rendere liberi e utilizzabili da chiunque i contenuti del sito dell’enit che già paghiamo con i soldi delle nostre tasse.
In pochi mesi webmaster di tutto il mondo farebbero a gara per utilizzare quei contenuti e internet si ritroverebbe a parlare di Italia.

Speak Your Mind

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.