Piemonte

Il Museo Nazionale del Cinema di Torino

Il mondo del cinema ha una capacità unica di affascinare, di sognare, di far emozionare. Da quando i fratelli Lumière hanno proiettato per la prima volta un film nel lontano 1895, il cinema ha avuto un impatto straordinario sulla società, cambiando il modo in cui vediamo e interpretiamo il mondo. E proprio alla settima arte è dedicato uno dei musei più affascinanti e unici al mondo: il Museo Nazionale del Cinema di Torino.

cinemaNel cuore della città sabauda, all’interno della suggestiva Mole Antonelliana, simbolo indiscusso di Torino, si trova il Museo Nazionale del Cinema. Inaugurato nel 2000, il museo rappresenta un punto di riferimento imprescindibile per tutti gli appassionati di cinema, un luogo dove la magia del grande schermo prende vita in un viaggio multisensoriale e affascinante attraverso la storia del cinema.

Il museo, ideato dalla storica del cinema Maria Adriana Prolo e progettato dall’architetto svizzero François Confino, si sviluppa su vari livelli, e attraverso un percorso espositivo avvincente offre una panoramica completa sul mondo del cinema, dai suoi esordi ai giorni nostri. La mostra permanente ospita una vasta collezione di artefatti legati al cinema, tra cui apparecchiature cinematografiche storiche, costumi di scena, manifesti, fotografie, libri e riviste di cinema.

Un’importante sezione del museo è dedicata al pre-cinema, dove sono esposti dispositivi ottici come lanterne magiche, taumatropi, fenachistiscopi e zootropi, che mostrano le prime tecniche di animazione delle immagini. Tra gli altri pezzi forti del museo, vanno citati il modello in scala del Nautilus, il sommergibile del film “20.000 leghe sotto i mari”, e la statua di Moloch, utilizzata nel film “Cabiria” del 1914, un vero e proprio gioiello del cinema muto italiano.

Il Museo Nazionale del Cinema offre anche spazi di proiezione, dove vengono mostrati film classici e film d’essai, e organizza periodicamente rassegne cinematografiche, incontri con registi e attori, e corsi di formazione in campo cinematografico. L’offerta del museo si completa con la possibilità di salire all’ultimo piano della Mole Antonelliana, da cui si può godere di una vista panoramica mozzafiato sulla città di Torino.

Visitare il Museo Nazionale del Cinema significa immergersi in un mondo fatto di sogni e di luci, di grandi storie e di personaggi indimenticabili, di emozioni che solo la settima arte sa regalare. Che siate cinefili incalliti, appassionati di storia del cinema o semplici curiosi, una visita a questo straordinario museo sarà un’esperienza unica e indimenticabile.

Articoli correlati

Il lago di Mergozzo

Redazione ViaggiareItalia

Torino e i suoi musei

Redazione ViaggiareItalia

12 marzo: concerto alla Venaria Reale

lara

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.