Chiude italia.it?

1409836058_Schermata-2014-09-04-alle-14.57.20-600x335Si dice, si mormora che il portale italia.it, realizzato con i nostri soldi, si stia avviando verso la chiusura. Da ex addetto ai lavori ho sempre criticato questo progetto, secondo me lo stato italiano dovrebbe occuparsi di poche, pochissime cose. Sanità, sicurezza, istruzione e giustizia. Poco altro, tutto il resto dovrebbe essere lasciato all’iniziativa di privati e associazioni e in ogni caso ritengo assurdo che un portale del genere sia stato lanciato facendo concorrenza ai privati che, nel frattempo, avevano autonomamente investito in progetti editoriali per la valorizzazione del paese.

Quello che poi mi ha sempre lasciato perplesso sono le cifre, credo che nessuno sia riuscito a capire davvero quanto è costato questo colosso ma le cifre di cui si parla sono fuori da ogni grazia di Dio. Come se non bastasse il progetto è basato su schemi piuttosto vecchio e fa poco per integrarsi con le centinaia di siti già esistenti per la promozione del turismo.

Quindi se questo coso chiude è una bella notizia? Secondo me sì. Fa un rabbia che succeda proprio adesso, dato che stava cominciando a funzionare ma credo che ci sia comunque una tale sproporzione tra i costi e i risultati raggiunti che sia meglio chiudere tutto. Piuttosto restituite i soldi non spesi agli operatori del settore, ci penseranno loro a investire e, se non lo faranno, si estingueranno.

Parla alla tua mente

*