Campania

La burocrazia e Positano

A tredici anni dalla scoperta, gli affreschi romani del I secolo sopravvissuti all’eruzione del Vesuvio e restaurati sono ancora inaccessibili: Soprintendenza e Comune non trovano un accordo.

Non è semplicissimo mantenere la calma di fronte a notizie come questa, segnalata dal corriere della sera.

Quello che troviamo ancora più irragionevole è la continua richiesta di fondi: un patrimonio del genere è un tesero, una fonte di reddito non di spesa. A fronte di un investimento iniziale è giusto, sacrosanto che un patrimonio di questo tipo generi risorse.

Abbiamo letto spesso parole polemiche e tanta retorica (un po’ radical chic, se permettete): l’Italia non deve diventare una gigantesca Disneyland a pagamento…. la cultura deve essere gratuita… quanta retorica!

Articoli correlati

Made in Italy. Colori di Dario Brevi

Redazione ViaggiareItalia

Processione Misteri di Campobasso

Redazione ViaggiareItalia

Laghi Nabi diventa un’opera d’arte

Angela

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.