Record di presenze agli Uffizi

botticelliRecord di presenze per gli uffizi nel 2012, così riporta il corriere. Potrebbe anche sembrare una buona notizia ma basta andare un pelo più a fondo, evvero leggere tutto il pezzo senza fermarsi al titolo per accorgersi che c’è poco da festeggiare: l’aumento di visite è di uno striminzito 0.12%, talmente piccolo che parlare di aumento mi sembra eccessivo, ma soprattutto si evidenzia un calo generalizzato delle presenze di turisti a Firenze e questo è male, malissimo.
Il turismo dovrebbe essere la risorsa su cui puntare tutto. Sicuramente viaggi e vacanze vengono ridimensionate nei periodi di crisi ma bisogna anche ammettere che i vacanzieri non li sappiamo convincere, basta guardare quello che fanno in Francia, in Spagna e addirittura a Londra per accorgersi che altre città tradizionali mete di turismo culturale hanno visto aumenti di presenze ben più robusti, crisi o non crisi.

Speak Your Mind

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.