ViaggiareGuide di viaggioToscana

Un viaggio a Pisa, alla scoperta della città della Torre Pendente

Benvenuti in uno dei luoghi più famosi e visitati d’Italia: Pisa, la città della Toscana nota soprattutto per la Torre Pendente. Questo piccolo gioiello toscano è famoso in tutto il mondo per la sua architettura mozzafiato, la sua ricca storia e la sua vivace cultura. In questo articolo vi guiderò alla scoperta di questa splendida città, suggerendo i luoghi più belli da visitare, i piatti tipici della cucina pisana e le attività da non perdere durante il vostro soggiorno a Pisa.

Dettaglio della Torre di PIsa
Dettaglio della Torre di Pisa Di jimmyweee – Pisa, CC BY 2.0

La storia di Pisa

  1. La città è stata fondata dagli Etruschi intorno al VI secolo a.C. e divenne un importante centro commerciale grazie alla sua posizione strategica vicino al mare e al fiume Arno.
  2. Durante il periodo romano, Pisa divenne una città ancora più importante grazie alla costruzione di strade e porti. La città fu anche sede di un importante porto militare, che la rese un punto chiave per le campagne militari dell’impero.
  3. Nel corso del Medioevo Pisa divenne una città-stato indipendente e potente, che lottava per il controllo del Mediterraneo con altre città marinare come Genova e Venezia. Nel XII secolo, Pisa raggiunse l’apice della sua potenza, con una flotta di oltre 100 navi e una popolazione di circa 100.000 persone.
    Una delle attrazioni più famose della città, la torre pendente, fu costruita nel XII secolo come campanile della cattedrale di Santa Maria Assunta. La torre iniziò a inclinarsi durante la sua costruzione a causa di un terreno instabile e questa peculiarità l’ha resa famosa in tutto i mondo.
  4. Nel XIV secolo, Pisa entrò in un periodo di declino a causa delle guerre con Firenze e di una serie di epidemie di peste. La città perse il suo status di città-stato indipendente e fu governata da Firenze fino alla sua annessione al Granducato di Toscana nel XVIII secolo.
  5. Nel XIX secolo, Pisa fu coinvolta nel Risorgimento italiano e fu il luogo di nascita di importanti figure politiche e culturali come Giuseppe Mazzini e Gabriele D’Annunzio. Durante la Seconda Guerra Mondiale, Pisa fu gravemente danneggiata dai bombardamenti alleati, ma fu successivamente ricostruita e ripristinata.

Oggi Pisa è una città moderna e vibrante che continua a richiamare turisti da tutto il mondo per la sua bellezza, la sua storia e la sua cultura. La città è famosa non solo per la sua torre pendente, ma anche per la sua università, una delle più antiche d’Europa, e per le sue numerose chiese, musei e palazzi storici.

Cosa vedere a Pisa

Pisa è una città ricca di luoghi di interesse storico e culturale. Naturalmente, la Torre Pendente è uno dei monumenti più famosi al mondo e un’attrazione assolutamente imperdibile durante il vostro viaggio a Pisa. Ma la città offre molto di più della famosa torre. In questo articolo vi guiderò attraverso le attrazioni principali di Pisa, dai suoi monumenti storici alle sue bellezze artistiche.

La Piazza dei Miracoli, nota anche come Piazza del Duomo, è un complesso architettonico unico al mondo e un patrimonio dell’UNESCO dal 1987. La piazza ospita la Torre di Pisa, il Duomo di Santa Maria Assunta, il Battistero e il Camposanto Monumentale.

  • La Torre è simbolo della città e quindi la prima meta dei turisti. Costruita tra il XII e il XIV secolo, la torre è stata progettata come il campanile della vicina cattedrale. Oggi, la Torre di Pisa è inclinata di 3,97 gradi rispetto all’asse verticale ed è uno dei monumenti più fotografati al mondo.

    L'interno del Duomo di PIsa
    L’interno del Duomo – Di Tango7174 – Opera propria, CC BY-SA 4.0
  • Il Duomo di Pisa, anche noto come la Cattedrale di Santa Maria Assunta, è un’altra grande attrazione della città. Costruito nel XII secolo in stile romanico, il Duomo presenta una facciata in marmo bianco decorata con sculture e un bellissimo rosone al centro. All’interno, affreschi e decorazioni di valore inestimabile, lo rendono un luogo magico
  • Il Battistero, situato accanto al Duomo nella meravigliosa Piazza dei Miracoli, è un altro importante monumento cittadino. Costruito nel XII secolo, questo edificio è famoso per il suo acustica eccezionale. Il Battistero presenta una facciata in marmo bianco decorata con colonne e sculture.
  • La Chiesa di Santa Maria della Spina, situata sulla riva del fiume Arno, sul Lungarno Gambacorti, è un piccolo gioiello gotico. Costruita nel XIV secolo, la chiesa prende il nome dalla sua principale reliquia, una spina della corona di Cristo. La facciata della chiesa è decorata con sculture e candelabri.
  • Il Palazzo dei Cavalieri, noto anche come il Palazzo della Carovana, è situato nella piazza dei Cavalieri. Costruito nel XVI secolo, il palazzo era la sede dell’ordine dei cavalieri di Santo Stefano, una congregazione militare creata dal granduca di Toscana. La facciata del palazzo è imponente e presenta un lungo balcone sorretto da grandi mensole.
  • Il Museo Nazionale di San Matteo è ospitato all’interno di un monastero medioevale ed espone una vasta collezione di opere d’arte. Tra le opere più importanti si trovano la Madonna con il Bambino di Simone Martini e l’Annunciazione di Francesco di Giovanni. Il museo è anche famoso per le sue collezioni di sculture medievali e di maioliche.

Cosa mangiare a Pisa

La cucina pisana è una delle espressioni culinarie più famose e apprezzate della Toscana. Questa cucina si basa su ingredienti semplici e genuini, e la sua fama è dovuta alla sua capacità di esaltare i sapori naturali dei prodotti locali.
In questo articolo, ti parleremo della cucina pisana, dei suoi piatti tipici e delle sue tradizioni gastronomiche.

I piatti tipici della cucina pisana

Una grande varietà di ricette, dai primi ai secondi piatti, dai contorni ai dolci. Qui di seguito ne elenchiamo alcuni dei piatti più famosi:
• La zuppa di ceci: una zuppa densa e saporita fatta con ceci, pancetta, pomodori, aglio e rosmarino. Questa zuppa è spesso servita con pane tostato o crostini di pane.
• La ribollita: un piatto povero fatto con pane raffermo, fagioli cannellini, cavolo nero, carote, sedano, cipolle e pomodori. Questo piatto è cucinato a fuoco lento e servito caldo.
• La pasta alla boscaiola: un primo piatto a base di pasta, funghi porcini, salsiccia e pomodoro. Questo piatto è spesso condito con una spruzzata di pecorino grattugiato.
• La trippa alla pisana: un piatto tradizionale della cucina pisana fatto con trippa di vitello, pomodoro, aglio, cipolla e peperoncino. Questo piatto è spesso servito con pane tostato.
• Il cacciucco: un piatto di mare tipico della cucina toscana, fatto con una base di pesce, pomodoro, aglio, cipolla e peperoncino. Questo piatto è spesso servito con pane tostato o crostini di pane.
• Il budino di riso: un dolce tipico della cucina pisana fatto con riso, latte, uova, zucchero e scorza di limone. Questo dolce è spesso servito freddo con una spruzzata di cannella.

Attività a Pisa

Pisa offre molte opportunità di divertimento e di scoperta. In questa guida, ti parleremo delle attività da fare a Pisa per rendere il tuo viaggio indimenticabile.

Pisa Piazza dei Miracoli
Piazza dei Miracoli
  1. Visita la Torre di Pisa: non puoi venire a Pisa senza ammirare il monumento più famoso della città. La Torre Pendente di Pisa è una delle sette meraviglie del mondo e attira visitatori da tutto il mondo. Puoi salire i suoi 296 gradini e goderti la vista panoramica sulla città.
  2. Esplora la Piazza dei Miracoli: oltre alla Torre di Pisa, la Piazza dei Miracoli ospita altri importanti monumenti come il Duomo di Pisa, il Battistero e il Camposanto Monumentale. Questo complesso architettonico è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.
  3. Visita il Museo Nazionale di San Matteo: questo museo ospita una collezione di opere d’arte medievali e rinascimentali, tra cui dipinti, sculture e tessuti. Tra le opere esposte, si trovano capolavori di artisti come Masaccio, Gentile da Fabriano e Tintoretto.
  4. Fai una passeggiata lungo il Lungarno: il fiume Arno attraversa la città di Pisa e offre un bel panorama. Lungo le sue rive, si trova il Lungarno, un lungo viale alberato costellato di palazzi storici, ristoranti e caffè.
  5. Visita il Giardino Botanico: fondato nel 1543, il Giardino Botanico di Pisa è uno dei più antichi del mondo. Con una superficie di circa 2 ettari, ospita una vasta collezione di piante tropicali, erbe aromatiche e piante officinali.
  6. Scopri la Cittadella Vecchia: la Cittadella Vecchia è un imponente complesso fortificato che risale al XVI secolo. In passato, era utilizzato come arsenale e prigione, ma oggi ospita una serie di eventi culturali e artistici.
  7. Gusta la cucina locale: la cucina pisana offre una varietà di prelibatezze, tra cui il cacciucco, una zuppa di pesce tradizionale e la torta co’ bischeri, una torta dolce a base di pasta di mandorle e uova.
  8. Per chi ama lo shopping, Pisa offre numerose possibilità. Il centro storico è costellato di negozi che vendono prodotti locali come il vino, l’olio d’oliva, la pasta fresca e i biscotti di mandorla. Inoltre, ci sono anche molte boutique di moda e gioiellerie di alta qualità.
    In particolare, la via Santa Maria è una strada pedonale che si snoda tra la Torre Pendente e il fiume Arno e che è famosa per i suoi negozi di abbigliamento, calzature e accessori. Inoltre, il mercato di Piazza delle Vettovaglie offre una vasta scelta di prodotti alimentari freschi e locali.
  9. Partecipa al Carnevale di Pisa: ogni anno, in occasione del Carnevale, la città di Pisa organizza una grande festa con sfilate di carri allegorici, concerti e spettacoli di fuochi d’artificio.
  10. Fai una passeggiata in bici: Pisa è una città molto bike-friendly, con molte piste ciclabili che la attraversano. È possibile noleggiare una bicicletta e scoprire la città in modo eco-friendly.
  11. Escursioni fuori città: se si ha il tempo e l’energia, vale la pena prendere in considerazione alcune delle escursioni fuori città che partono da Pisa. Ad esempio, si può prendere il treno per visitare la vicina città di Lucca, con le sue antiche mura, i suoi meravigliosi parchi e il suo splendido centro storico. Altrimenti, ci si può dirigere verso il mare e visitare la cittadina costiera di Viareggio, famosa per le sue spiagge, le sue ville liberty e il suo carnevale.
    In alternativa, si può optare per una visita alle Cave di marmo di Carrara, che si trovano a soli 30 minuti di auto da Pisa. Queste cave hanno fornito il marmo per alcune delle più grandi opere d’arte del mondo, tra cui la Statua della Libertà a New York e la Basilica di San Paolo a Roma.

    Pisa Lungarni tramonto
    Lungarno al tramonto Di Giaccai – Opera propria, CC BY-SA 4.0

Quando andare a Pisa

Il periodo migliore per visitare Pisa è durante la primavera (da aprile a giugno) o l’autunno (da settembre a novembre), quando le temperature sono miti e ci sono meno turisti. L’estate (da luglio a settembre) può essere molto calda e affollata, mentre l’inverno (da dicembre a febbraio) può essere freddo e piovoso.

Dove alloggiare a Pisa

Pisa offre una vasta scelta di alloggi, dalle pensioni economiche agli hotel di lusso. Se volete soggiornare vicino alla Torre di Pisa, ci sono molte opzioni di alloggio nel centro storico. Se preferite la tranquillità, potete optare per un alloggio nei sobborghi o nelle zone circostanti. Una buona idea è anche quella di cercare alloggi con vista sulla Torre di Pisa.

Concludendo: Pisa è una città straordinaria che merita di essere visitata almeno una volta nella vita. Con la sua architettura mozzafiato, la sua ricca storia e la sua deliziosa cucina, Pisa è una destinazione imperdibile per i viaggiatori. Grazie alle nostre guide turistiche, sapete esattamente cosa aspettarvi durante il vostro viaggio a Pisa e come pianificare al meglio la vostra visita. Speriamo che queste informazioni vi saranno utili e vi auguriamo un viaggio indimenticabile a Pisa!

Articoli correlati

Il Sassarese e l’Arcipelago della Maddalena

claudia

L’Età dei Medici: Patroni delle Arti e Governanti di Firenze

Redazione ViaggiareItalia

Dal 23 giugno al 02 luglio 2023 la prima edizione del “Sanremo Street Photo Festival”

lara

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.