ViaggiareEmilia Romagna

Il Festival della Lentezza dei piccoli a Parma il 10 e 11 giugno

Il Festival della Lentezza dei piccoli

La 9° edizione del Festival della Lentezza, il 10 e 11 giugno 2023 nel centro storico di Parma sarà all’insegna della “La ri(e)voluzione”, intesa come riflessione su cos’è che cambia il mondo e quanto è condivisa la voglia di cambiamento, muovendosi, con lentezza, al fuori degli stereotipi e dei luoghi comuni. Proprio in questa logica la rassegna diffusa è aperta anche ai bambini e ai ragazzi, a cui dedica una serie di coinvolgenti laboratori e attività che avranno luogo in giro per il centro città, nel Chiostro della rinata chiesa di San Francesco del Prato, nel Piazzale San Benedetto e nel Cortile Università.
Tutti gli eventi sono gratuiti con prenotazione obbligatoria sul sito www.lentezza.org, le prenotazioni si apriranno il 29 maggio 2023.

Chiesa di San Francesco del Prato a Parma, foto Francesca Bocchia
Chiesa di San Francesco del Prato a Parma, foto Francesca Bocchia

Programma dell’evento

Sabato 10 giugno

Alle ore 15:30 e domenica 11 giugno alle ore 11, si terrà “Il Piccolo Popolo del Borgo“, laboratorio esperienziale a cura di Galline Volanti e Juani Canovas, dove i bambini dai 6 ai 10 anni potranno esplorare la città alla ricerca delle tracce della vita del Piccolo Popolo. Guidati da una narrazione coinvolgente e muniti di macchine fotografiche, i piccoli partecipanti cattureranno storie urbane che prenderanno vita. Ad ogni bambino è richiesta una macchina fotografica digitale o un vecchio cellulare per scattare foto durante il percorso.

Sempre sabato, alle ore 16:30, sarà la volta di “Dolls Revolution“, corso di cucito per piccoli stilisti rivoluzionari a cura di Valentina Ruffo (NaDéBottega). Accompagnati dall’oca Emilia, i giovani stilisti trasformeranno vecchi abiti in fantastiche creazioni sartoriali per le proprie bambole o pupazzi. Il focus non sarà solo sulla manualità creativa ma, soprattutto, sull’idea di trasformare qualcosa che non viene più utilizzato in un oggetto nuovo grazie alla fantasia. I bambini useranno matite, forbici e impareranno a cucire a macchina o a mano. Per poter partecipare basterà portare un vecchio vestito o una gonna.

Alle ore 17:30 per i più grandi Francesca Saccani dell’Ag. A.P.E. (Agenzia di Arti, Progettazione sociale, Editoria) terrà il laboratorio di scrittura e monotipia “(N)Everland” nel Chiostro San Francesco.
Il laboratorio è pensato per i giovani che, come Peter Pan, non trovano il loro posto nel mondo degli adulti e vogliono scappare lontano. La scrittura è la polvere magica che li farà volare e trovare la loro voce.

Per i ragazzi dagli 11 ai 14 anni, sabato sera alle 19.30 al Piazzale San Benedetto, Galline Volanti e Umami Gastrobar organizzano una “Cena con Delitto” durante la quale i partecipanti troveranno molti indizi disseminati tra le portate, con l’obiettivo di scoprire il colpevole insieme alla propria squadra. Gli adulti accompagnatori potranno cenare in tavoli separati. Il costo per persona è di €28, per il contributo all’associazione e la cena. È richiesto ad ogni partecipante di portare un quaderno e una biro.

Domenica 11 giugno

Alle ore 10:00 scatta “Guerrilla Gardening” a cura di Francesco Vanotti (Erre nel Bosco). Il laboratorio coinvolgerà grandi e piccini in un “attacco alla città” a base di semi, argilla, fionde e cerbottane. L’obiettivo principale sarà trasformare gli angoli più remoti e nascosti con piante che potranno prosperare sull’asfalto. Per l’occasione verrà creata una mappa, sia cartacea sia online degli interventi. Ci saranno due turni (possibili anche tre) da 60 minuti e, in più, si farà un lavoro da svolgere in totale autonomia.

Alle ore 10:00 col laboratorio “Sfoglie – Erbario Umano“, a cura di Francesco Vanotti (Erre nel Bosco), i bambini esploreranno la bellezza e la diversità delle piante che si radicano nella città e, attraverso la tecnica di stampa monotipo, costruiranno un erbario.

Alle ore 11.00 nel Cortile Università Andrea Lugli, Mauro Panbianchi e Liliana Letterese propongono “Il sogno di Tartaruga” un racconto che arriva dall’Africa. Lo spettacolo racconta la storia dove gli animali della savana prenderanno vita attraverso pupazzi animati. Le musiche saranno eseguite dal vivo con ritmi e strumenti africani, coinvolgendo spettatori di tutte le età con la loro energia contagiosa.

Alle ore 21.30 nel Cortile Università si terrà lo spettacolo “Dove nascono i Temporali” a cura di Anellodebole e prodotto dal Museo d’Arte Cinese ed Etnografico. Sarà messo in scena un racconto di storie da diverse prospettive che mettono in evidenza la soggettività delle narrazioni. I protagonisti guideranno il pubblico in un percorso che svela la possibilità di un risveglio, a condizione di ascoltare la voce interiore di ognuno di noi. L’antica tradizione orale delle favole diventa l’elemento centrale, da attraversare e preservare, prima che la nostra mente razionale distrugga l’animo. Lo spettacolo è adatto a spettatori dagli 8 anni in su e si richiede a ciascun partecipante di portare il proprio cuscino.

Locandina Festival della lentezza ParmaCOLLABORAZIONI e SPONSOR
Il Festival della Lentezza è promosso da Turbolenta APS e Associazione Comuni Virtuosi in collaborazione con il Comune di Parma.

Gli altri enti istituzionali coinvolti sono: Comune di Colorno, Comune di Novellara, Comune di Sorbolo Mezzani, Provincia di Parma, Regione Emilia-Romagna.

Gli sponsor che a vario titolo hanno già confermato il proprio sostegno alla manifestazione: Gruppo Chiesi, Alhena, Coop Alleanza 3.0, Velux, Cooperativa Saltatempo (Gruppo Colser Auroradomus), Iren Spa, Banca Popolare Etica, Autozatti, Pro Music, Mhudi, Area Italia, Litografia Reverberi.

L’edizione 2023 vivrà negli spazi e nei contenuti, tra gli altri, di: Università degli Studi di Parma, Frati Minori Conventuali di San Francesco del Prato, Confesercenti, Verdi Off, Kilometro Verde, Parma io ci sto!, Club dei 27, Anello Debole, Progetto Itaca Parma Onlus, Museo d’Arte Cinese ed Etnografico, Galline Volanti, Associazione Circolarmente, Associazione Culturale Musicale Rapsody, Festina Lente Teatro, Associazione Vagamonde, Ciac Onlus.

Per informazioni: Festival della Lentezza
Tel. 3384309269
Email: festivalentezza@gmail.com
Sito web: http://lentezza.org

Articoli correlati

Capraia

Redazione ViaggiareItalia

Tutta la musica di San Francesco del Prato

Angela

Curiosità bolognesi

Redazione ViaggiareItalia

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.