Piemonte

La Cattedrale di San Giovanni Battista: Storia, Arte e Spiritualità

La Cattedrale di San Giovanni Battista è il principale luogo di culto cattolico di Torino e uno dei monumenti più importanti della città. Situata nel cuore del centro storico, questa cattedrale è nota per essere la custode della Sacra Sindone, il prezioso e misterioso lenzuolo che avrebbe avvolto il corpo di Gesù dopo la sua crocifissione. In questo articolo, ci addentreremo nella storia, nell’arte e nella spiritualità che caratterizzano il Duomo di Torino, scoprendo le sue origini, i suoi tesori artistici e la sua importanza nella vita religiosa e culturale di Torino.

Il Duomo di Torino
Il Duomo di Torino Eccekevin, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Storia della Cattedrale

La Cattedrale di San Giovanni Battista fu costruita tra il 1491 e il 1498 su progetto dell’architetto Meo del Caprino, su un’area dove sorgevano tre chiese medievali dedicate a San Salvatore, Santa Maria del Presepio e San Giovanni Battista. La cattedrale fu consacrata il 21 giugno 1505 dal vescovo Domenico Della Rovere.

Nel corso dei secoli, la cattedrale ha subito numerosi interventi di restauro e ampliamento. Tra il 1668 e il 1694, l’architetto Guarino Guarini progettò e realizzò la Cappella della Sacra Sindone, un capolavoro del barocco piemontese, per ospitare il prezioso lenzuolo. Nel 1723, l’architetto Filippo Juvarra aggiunse un imponente campanile, mentre tra il XVIII e il XIX secolo furono eseguiti lavori di restauro e decorazione interna.

La facciata e l’esterno

La facciata della Cattedrale di San Giovanni Battista è caratterizzata da un’architettura sobria e lineare, in stile rinascimentale. Il portale principale, sormontato da un timpano triangolare, è decorato con bassorilievi raffiguranti la Vergine e San Giovanni Battista. Le due torri campanarie laterali contribuiscono a conferire maestosità all’insieme.

L’interno

L’interno della cattedrale è a croce latina, con tre navate divise da colonne corinzie. La navata centrale è coperta da un soffitto a cassettoni, mentre le navate laterali presentano volte a crociera. Il presbiterio è rialzato e ospita un imponente altare maggiore in marmo e bronzo dorato.

Il coro ligneo, realizzato tra il 1512 e il 1519 da Bernardino da Codogno e Stefano da Vercelli, è un pregevole esempio di intarsio rinascimentale. I numerosi altari e cappelle laterali sono arricchiti da opere d’arte di artisti quali il Piazzetta, il Morazzone e il Beaumont.

La Cappella della Sacra Sindone

La Cappella della Sacra Sindone è un’autentica meraviglia dell’architettura barocca, progettata da Guarino Guarini tra il 1668 e il 1694. La cappella si presenta come un edificio a pianta centrale, con una cupola ellittica sormontata da un lanternino. L’interno è arricchito da preziosi marmi, stucchi dorati e affreschi, che contribuiscono a creare un’atmosfera di solennità e sacralità.

La Sacra Sindone, conservata all’interno della cappella in un’apposita teca, viene esposta al pubblico solo in occasioni eccezionali. Tuttavia, è possibile ammirare una copia del lenzuolo nell’adiacente Museo della Sindone.

Il Museo della Sindone

Il Museo della Sindone, inaugurato nel 1998, è dedicato allo studio e alla conservazione del prezioso lenzuolo e dei numerosi oggetti e documenti ad esso legati. Il museo offre un percorso espositivo che permette ai visitatori di approfondire la storia, le ricerche scientifiche e i dibattiti sulla Sacra Sindone, attraverso pannelli informativi, fotografie e reperti.

Eventi e celebrazioni religiose

Il Duomo è al centro della vita religiosa di Torino. Qui si celebrano le principali feste liturgiche, come il Natale, la Pasqua e la Pentecoste, oltre a cerimonie solenni come le ordinazioni sacerdotali e le beatificazioni. La cattedrale ospita anche concerti di musica sacra e conferenze su temi di spiritualità e arte.

Come visitare la Cattedrale

La Cattedrale di San Giovanni Battista è aperta al pubblico tutti i giorni, con orari di apertura e chiusura che variano a seconda della stagione. L’ingresso è gratuito, ma è possibile effettuare una donazione per contribuire al mantenimento e alla valorizzazione del patrimonio artistico e culturale della cattedrale. Per visitare il Museo della Sindone è necessario acquistare un biglietto d’ingresso.

In conclusione

La Cattedrale di San Giovanni Battista a Torino è un luogo di grande importanza storica, artistica e spirituale. La sua bellezza architettonica, i suoi tesori artistici e la presenza della Sacra Sindone ne fanno una meta imperdibile per chi visita la città. La cattedrale offre ai visitatori l’opportunità di immergersi in un’atmosfera di sacralità e contemplazione, arricchendo la propria esperienza culturale e spirituale.

Articoli correlati

Monogatari di Massimo Grimaldi al Museo d’Arte Orientale di Torino

lara

Museo di Arte Orientale (MAO) di Torino: un viaggio nell’arte dell’Oriente

Redazione ViaggiareItalia

Guida di viaggio a Novara: cosa vedere e cosa fare

Redazione ViaggiareItalia

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.