Lombardia

La Rocca di Angera: un tuffo nel passato tra storia, arte e panorami mozzafiato

Situata sulla sponda lombarda del Lago Maggiore, la Rocca di Angera è un’imponente fortezza medievale che domina il panorama della cittadina di Angera e del lago sottostante. Conosciuta anche come Castello di Angera, la Rocca è un raro esempio di fortificazione medievale ancora in ottimo stato di conservazione, un luogo in cui immergersi nella storia e godere di una vista mozzafiato sul Lago Maggiore. Questo articolo vi guiderà alla scoperta di questo affascinante luogo, dalle sue origini storiche alle collezioni d’arte e ai giardini che lo circondano.

La Rocca di Angera
La Rocca di Angera

Storia della Rocca di Angera

Origini e primi secoli

Le origini della Rocca di Angera risalgono all’epoca romana, quando una fortificazione fu costruita sul sito per difendere la zona dalle invasioni barbariche. Nel corso dei secoli, la fortificazione originaria fu ampliata e trasformata in un castello, che divenne un importante centro di potere e di controllo sul Lago Maggiore e sul territorio circostante.

Il periodo visconteo

Nel XIII secolo, la Rocca passò nelle mani della famiglia Visconti, che ne fece una delle principali sedi del loro dominio sul territorio lombardo. Durante il periodo visconteo, la Rocca di Angera fu ampliata e arricchita di torri, sale di rappresentanza e decorazioni, divenendo un simbolo del potere e della ricchezza dei Visconti.

Dal XVI secolo ad oggi

Nel XVI secolo, la Rocca fu ceduta alla famiglia Borromeo, che ne fece una delle loro residenze e la trasformò in un elegante palazzo. Nei secoli successivi, la Rocca di Angera fu oggetto di ulteriori lavori di ristrutturazione e di restauro, fino a diventare il luogo d’interesse storico e turistico che è oggi.

Le sale storiche e le collezioni d’arte

La Sala delle Giustizie

La Sala delle Giustizie è uno degli ambienti più importanti della Rocca di Angera, dove si svolgevano le udienze del tribunale e si amministrava la giustizia. La sala è decorata con affreschi del XIV secolo, raffiguranti episodi della vita di Ottone Visconti, fondatore della dinastia, e di altri membri della famiglia Visconti.

La Sala dei Fasti Borromei

La Sala dei Fasti Borromei è dedicata alla celebrazione delle gesta e dei successi della famiglia Borromeo, che ha legato il proprio nome alla storia della Rocca di Angera e del Lago Maggiore. La sala è interamente decorata con affreschi del XVII secolo, realizzati dal pittore lombardo Carlo Innocenzo Carloni.

Il Museo della Bambola e del Giocattolo

Il Museo della Bambola e del Giocattolo, inaugurato nel 1988, è una delle principali attrazioni della Rocca di Angera. Questo affascinante museo ospita una delle più importanti collezioni italiane di bambole e giocattoli, con pezzi risalenti dal XVIII secolo ai giorni nostri. Le sale del museo raccontano la storia e l’evoluzione dei giocattoli attraverso i secoli, mettendo in luce l’importanza della creatività e dell’immaginazione nel mondo dell’infanzia.

i giardini di Angera
i giardini di Angera marsal65 from Pixabay

I giardini della Rocca di Angera

Il Giardino Medievale

La Rocca di Angera è circondata da un suggestivo Giardino Medievale, che riproduce l’atmosfera e la vegetazione tipica dei giardini del Medioevo. Il giardino è organizzato in diverse aree tematiche, tra cui l’orto delle piante officinali, il giardino delle rose e il frutteto, e offre un piacevole spazio di relax e di contemplazione della natura.

Il Parco della Rocca

Il Parco della Rocca si estende per oltre 8 ettari attorno alla fortezza e offre un’eccezionale vista panoramica sul Lago Maggiore e sulle montagne circostanti. Il parco è caratterizzato da una grande varietà di piante e fiori, tra cui olivi, magnolie e azalee, che rendono il paesaggio ancora più suggestivo e colorato.

Informazioni pratiche per la visita

Come arrivare

La Rocca di Angera si trova a circa 20 km da Varese e 60 km da Milano, ed è facilmente raggiungibile in auto o con i mezzi pubblici. Il castello è aperto al pubblico tutti i giorni, tranne il lunedì, e offre visite guidate e audioguide per approfondire la storia e le collezioni d’arte.

Orari e prezzi

Gli orari di apertura e i prezzi dei biglietti possono variare nel corso dell’anno, pertanto si consiglia di consultare il sito ufficiale della Rocca di Angera per le informazioni più aggiornate.

Conclusioni

La Rocca di Angera è un luogo ricco di storia, arte e panorami mozzafiato, che offre un’esperienza indimenticabile a chiunque desideri scoprire i tesori del Lago Maggiore e della Lombardia. Dalle sale affrescate alle collezioni di bambole e giocattoli, passando per i suggestivi giardini e il panorama sul lago, la visita alla Rocca di Angera è un viaggio affascinante nel tempo e nella bellezza.

Articoli correlati

Linda Fregni Nagler: “Hana to Yama”

Angela

Prima, donna. Margaret Bourke-White

Angela

In the garden

Angela

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.