ViaggiarePiemonte

Prosegue la stagione dei concerti 2023 al teatro Regio di Torino

I CONCERTI 2023 al Teatro Regio di Torino

ORCHESTRA E CORO TEATRO REGIO TORINO E FILARMONICA TRT

Lunedì 15 Maggio 2023 ore 20.30 (Concerto fuori abbonamento)

OMAGGIO A EZIO BOSSO

Felix Mildenberger
Felix Mildenberger

Felix Mildenberger direttore
Amedeo Cicchese violoncello
Filarmonica TRT

Ezio Bosso: Sinfonia n.1 “Oceans” per violoncello solista e orchestra
Pëtr Il’ič Čajkovskij: Sinfonia n. 6 in si minore, op.74 “Patetica”

Nel maggio del 2020 si spegneva Ezio Bosso, un compositore, pianista e direttore straordinario che portò nei grandi palcoscenici europei la sua grandezza musicale. Il maestro torinese collaborò a lungo e in modo stretto con la Filarmonica TRT, che il 15 maggio lo ricorda eseguendo la sua Sinfonia n. 1 “Oceans” per violoncello solista e orchestra. Anche in questa occasione, sul podio ci sarà Felix Mildenberger, la cui sensibilità e precisione concorreranno ad esaltare la forza travolgente di questa composizione così come la profondità emotiva della Sinfonia n. 6, “Patetica”, di Čajkovskij, un capolavoro indiscutibile, ultimato nel 1893 e molto amato da Bosso.

Lunedì 22 Maggio 2023 ore 20.30

Vincent Lepape
Vincent Lepape

Oksana Lyniv direttore
Vincent Lepape trombone
Filarmonica TRT

Henri Tomasi: Concerto per trombone e orchestra
Hector Berlioz: Sinfonia fantastica, op. 14

La voce profonda del trombone è la protagonista della prima parte del concerto del 22 maggio della Filarmonica TRT. Il trombonista Vincent Lepape affronta una pagina impegnativa, il Concerto di Henri Tomasi del 1956, in cui si combinano virtuosismo tecnico, atmosfere impressioniste, suggestioni blues e ritmi sudamericani. La seconda parte del programma è dedicata alla Sinfonia fantastica di Berlioz, un vero concentrato di romanticismo musicale che fece scalpore al debutto nel 1830, perché, a differenza delle sinfonie tradizionali, ha un programma: tratteggia una storia di amore e delirio. Dirige Oksana Lyniv, artista ucraina di fama internazionale che ha aperto ad altre donne la strada verso molti podi prestigiosi, tra cui quello del Festival di Bayreuth.

Lunedì 5 Giugno 2023 ore 20.30

Jukka-Pekka Saraste direttore
Filarmonica TRT

Johannes Brahms: Ouverture per una festa accademica op. 80
Pëtr Il’ič Čajkovskij: Romeo e Giulietta, ouverture-fantasia in si minore
Jean Sibelius: Sinfonia n. 2 in re maggiore, op. 43

Jukka Pekka Saraste
Jukka Pekka Saraste

Il concerto del 5 giugno della Filarmonica TRT è un’occasione imperdibile per confrontare l’arte di tre esponenti di spicco del tardoromanticismo: Brahms, Čajkovskij e Sibelius. I lavori del maestro tedesco sono noti per la complessità e le atmosfere crepuscolari: l’Akademische Festouvertüre del 1880, giocosa e disimpegnata, è una brillante eccezione. Composta dieci anni prima, Romeo e Giulietta esprime tutto il genio di Čajkovskij, compositore che scriveva “con il cuore in mano”, secondo l’espressione di Toscanini. Al 1902 risale la Sinfonia n. 2 di Sibelius, in cui l’autore, come è tipico del suo stile, fa riferimento al folklore della sua patria, la Finlandia. Finlandese è anche il direttore Jukka-Pekka Saraste, artista rigoroso recentemente nominato direttore principale dell’Orchestra Filarmonica di Helsinki.

 

Mercoledì 21 Giugno 2023 ore 20.30

Stanislav Kochanovsky direttore
Andrea Secchi maestro del coro
Orchestra e Coro Teatro Regio Torino

Andrea Secchi - Direttore di Coro del Teatro Regio Torino
Andrea Secchi – Direttore di Coro del Teatro Regio Torino

Sergej Taneev: San Giovanni Damasceno, cantata op. 1 per coro misto a quattro voci e grande orchestra
Pëtr Il’ič Čajkovskij: Francesca da Rimini, fantasia sinfonica in mi minore op. 32
Sergej Rachmaninov: Sinfonia n. 1 in re minore op. 13

Verso la fine della sua vita, Čajkovskij dichiarava che tra i migliori compositori russi della giovane generazione c’erano Taneev e Rachmaninov. Il programma del 21 gennaio riunisce questi tre autori con una selezione di lavori quasi contemporanei. La cantata Giovanni Damasceno di Taneev è del 1884: combina un’orchestrazione austera a una scrittura corale superba. La fantasia sinfonica Francesca da Rimini di Čajkovskij, un distillato di passione disperata, fu composta appena sette anni prima. Al 1895 risale la Sinfonia n. 1 di Rachmaninov, il cui travagliato debutto fece piombare il musicista nella depressione. Dirige l’Orchestra e Coro del Regio il maestro russo Stanislav Kochanovsky, molto ammirato per la sensibilità con cui affronta il repertorio del secondo Ottocento.

ABBONAMENTI E BIGLIETTI

Abbonamenti a 7 concerti
Vendita nuovi abbonamenti: dal 6 dicembre 2022 alla Biglietteria del Teatro Regio e on line.
Prezzi degli abbonamenti: da 155 € a 190 € a seconda del settore
Concerti fuori abbonamento:  Omaggio a Ezio Bosso 15 maggio

Biglietti
Vendita: dal 12 dicembre 2022
Prezzi dei biglietti: da 26 € a 30 € a seconda del settore
Messa da Requiem: da 40 € a 60 € a seconda del settore

I biglietti possono essere acquistati direttamente alla Biglietteria del Teatro Regio, presso i Punti Vendita Vivaticket oppure on line su www.teatroregio.torino.it o www.vivaticket.it

Riduzioni under 30 e Abbonati
Per gli under 30 e per gli abbonati alla Stagione d’Opera 2023 sono previste riduzioni sull’acquisto sia degli abbonamenti sia dei biglietti.

Biglietteria Teatro Regio
Piazza Castello 215 – Torino
Tel. 011.8815.241 – 011.8815.242 – biglietteria@teatroregio.torino.it
Orario di apertura: da lunedì a sabato 13-18.30: domenica 10-14: un’ora prima dei concerti

Informazioni
Tel. 011.8815.557 – info@teatroregio.torino.it
www.teatroregio.torino.it – www.filarmonicatrt.it

Articoli correlati

Pantelleria

Redazione ViaggiareItalia

La foule – Viaggio nei luoghi di Edith Piaf a Mola di Bari

lara

Museo dell’Automobile di Torino: un viaggio nella storia dell’automobilismo

Redazione ViaggiareItalia

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.